Seleziona una pagina

Il capodanno Cinese è arrivato anche in Rinascente, che celebra l’anno del topo con illustrazioni della giovane artista e designer cinese (di padre francese) che vive e lavora a Shenzhen, M.Y Chen Zuer. 

“Nel progetto Red&Black per La Rinascente unisco la tradizione cinese alla mia lunga esperienza di studio in Francia” racconta all’inaugurazione.

Nel progetto di allestimento per la Rinascente di Milano e Roma, visibile fino al 3 febbraio, sono stati inseriti tappeti rossi con simboli che augurano buon anno distribuiti su tutti i piani della Rinascente. 

Il rosso infatti, riportato anche nella bandiera nazionale della tradizione cinese, è un colore che porta molta fortuna: è il colore del fuoco, simboleggia felicità, fortuna e ricchezza, amore e viene associato al capodanno per rinnovare simbolicamente la vita.

Il topo, disegnato dall’artista, è stato il soggetto da cui sono stati ricavati espositori, adesivi e popup in forex.

 Le otto vetrine di Milano ospitano i simboli dei festeggiamenti, dal topolino a fiori e lanterne, e la grafica di Zuer si estende a tutta l’immagine coordinata dell’evento.

Secondo il calendario lunare il 25 gennaio viene celebrata la festa di primavera, chiamata anche Capodanno cinese, una ricorrenza che dalla Cina a tutto l’Estremo Oriente, coincide con l’apparizione della nuova e prima Luna dell’anno.

Ma perchè il topo? La leggenda narra che l’imperatore di Giada convocasse tutti gli animali per decidere quali fra essi dovessero appartenere allo zodiaco. 

Per stabilire questa gerarchia decise di indire una gara; chi fosse arrivato fra i primi dodici avrebbe guadagnato il proprio posto nello zodiaco. 

Tra i tanti animali che parteciparono alla corsa, il topo, il più scaltro, si fece trasportare in groppa al bue per attraversare un fiume e, così facendo, arrivò per primo. Seguirono poi il Bue, la Tigre, il Coniglio, il Drago, il Serpente, il Cavallo, la Pecora, la Scimmia, il Gallo, il Cane ed infine il Cinghiale che si aggiudicò l’ultima posizione. 

Il topo è un animale molto intuitivo e in grado di percepire molto bene l’ambiente che lo circonda, capire quando è il momento giusto per agire. Ecco perché l’anno del Topo sarà particolarmente positivo per gli affari e per dare inizio a nuove imprese.