Seleziona una pagina

Partiamo dal presupposto che saper valorizzare l’oggetto che ci accompagna in viaggio, non è scontato. Tre tipi di allestimento diversi, tre tipi di valorizzazione diversa, in base al brand.

Per Bric’s Lab05 ha pensato una piramide che ricorda, insieme al colore delle valige, una duna sabbiosa in mezzo al deserto.

Diverso allestimento invece per Horizn Studios, dove i contenitori dei nostri sogni sono incapsulati in geometrie regolari, che nell’insieme visivo giocano con le cromìe, quasi a ricordare una trousse femminile, dove poter scegliere il tono che vibra in quel momento.

My Style ha decisamente un gusto diverso, maschile, americano, odora di pelle e di tabacco, eleganza e semplicità unita al gusto per l’avventura.

L’uso di fondali delinea lo spazio visivo e aiuta ad aumentare la percezione del prodotto, ma non basta, ogni elemento è pensato e progettato per esaltare il tipo di prodotto e il brand, che deve comunque essere ben riconoscibile.

I prodotti non sono numerosi, a meno che non sia voluto dal progettista, come nel caso di Horizn che gioca su un effetto cromatico. Infatti pochi oggetti ma ben esposti e ben valorizzati, su cui l’occhio può cadere e concentrarsi, è di solito la scelta più utilizzata.

L’importante è dare una suggestione complessiva, data dall’intero allestimento, che trasporti con emozione lo spettatore, in modo da farlo sentire già in viaggio.